martedì 27 settembre 2011

Recensione: Maybelline Eye Studio palette



Ho acquistato questa mini-palette all'incirca un anno fa, e attualmente, sul sito ufficiale di Maybelline New York, non c'è traccia di questa combinazione di colori. Ma, dal momento che è attualmente ancora in vendita in varie profumerie, catene comprese, ho pensato fosse comunque utile recensirla.
Si tratta di una piccola trousse di ombretti, dal packaging abbastanza solido ma al tempo stesso abbastanza cheap, che comprende quattro tonalità, una per ogni area della palpebra, coordinate per realizzare uno specifico make up. 
Questa combinazione è la n°21 e si chiama Pink Drama, nome dal quale si può facilmente intuire che lo stile che verrà fuori dall'utilizzo combinato di questi colori non sarà esattamente un inno alla sobrietà... Sul retro della palette ci sono le indicazioni per usarli, secondo le quali il bianco shimmer, illuminante, va applicato su tutta la palpebra; dopo di che si dovrà applicare il colore n°2, rosa confetto shimmer, sulla palpebra mobile; il colore n°3, un magenta   inevitabilmente shimmer, nella piega dell'occhio. Infine lo sbrilluccicosissimo nero antracite bisognerebbe utilizzarlo come liner, restando molto aderenti alla linea delle ciglia. Ora, senza contare il fatto che queste indicazioni mi lascino un po' perplessa  (un trucco realizzato con solo questi colori, senza un vero colore scuro e saturo nella piega dell'occhio, risulterebbe secondo me sbilanciato e pure un po' pacchiano) l'idea di poter utilizzare il grigio come liner, così com'è, è pura fantascienza. Il vero, considerevole problema di questi ombretti è infatti la scandalosa farinosità, che combinata all'effetto shimmer e -non facciamoci mancare nulla- ai microglitter che alcuni di questi ombretti hanno, può facilmente essere foriera di risultati disastrosi.
Ecco come appaiono i colori senza una base... è_é
 Non solo si rischia il pasticcio, con una miriade di microscopici brillantini attaccati alla pelle del viso che non ne vogliono sapere di andare via, ma questa stessa caratteristica fa sì che la resa cromatica sia tutt'altro che eccellente. Però, come quasi sempre, c'è un però: questi ombretti possono essere usati abbastanza bene se sotto si mette una base decente. Non di quelle siliconiche e mattificanti, ma di quelle appiccicose, che aiutano queste polverine evanescenti ad aderire alla palpebra mostrando appieno il loro colore. Di per sé i colori non sono affatto brutti, il magenta, ad esempio, lo trovo molto bello, ed anche nero; solo che bisogna usarli con cautela! Non mi è piaciuto l'utilizzo da bagnati: sfumarli diventa un'impresa, perché i glitterini continuano ad andare in giro. Io li sto utilizzando con l'ottimo ombretto in crema Essence della collezione Ballerina Backstage, Gran Plié in Black, e sto ottenendo  buoni risultati. Non saprei in definitiva se consigliarvi o meno questo prodotto: la qualità non è altissima, ma i colori sono belli, le combinazioni parecchie ed il prezzo (intorno agli otto euro) non eccessivo. Mettiamola così: se non utilizzate tutti i giorni colori come il magenta o il rosa confetto, ma volete comunque averli nel vostro beauty case, questo prodotto può fare al caso vostro. Spero che questa review vi sia stata utile. A presto!

14 commenti:

yelaya ha detto...

Io avevo preso un annetto fà una di queste palette, era una combinazione diversa di colori ma le mie considerazioni furono simili alle tue. La mia palette è stata usata una sola volta, la resa proprio non mi convinceva proprio!!

Giorgia ha detto...

questo genere di palette non mi sono mai piaciute le compravo da ragazzina e poi finivano nel dimenticatoio.. di trucchi ne ho già parecchi;PPP

passa a trovarmi ho inserito tanti nuovi e interessanti post

RamblinRose ha detto...

@yelaya: anche io l'ho lasciata perdere per lunghi mesi, ma siccome non mi piace darmi per vinta ho insistito e alla fine sono riuscita ad usarla! xD
@Giorgia: l'idea di per sé non la snobberei più di tanto, se gli ombretti fossero decenti sarebbe una buona palette, specie perché molto piccola e comunque con un discreto numero di colori rispetto alle dimensioni.

Theallamenta ha detto...

Ciao!! non ti è ancora arrivato vero il premio del blog candy? ormai è passato troppo tempo :(
te ne manderò un altro!

RamblinRose ha detto...

Nu cara Silvia, purtroppo non mi è mai arrivato! Mi dispiace tanto! :(

Lucia ha detto...

<> ahahahhahahah :D

Io odio i glitter negli ombretti, ne ho pochissimi così perchè mi sembra mi diano un aspetto da bambolina..
un bacio ;)

Lucia ha detto...

scusa.. prima della mia risata avevo citato il pezzo in cui dicevi che utilizzare il grigio come eyeliner è pura fantascienza! :D

RamblinRose ha detto...

@Lucia: lol, avrei accettato anche la risata e basta! xD

Silvia Cinnamon ha detto...

Ciao!!! Ho recensito anch'io una palette così ma era sui toni del blu... E ho avuto le tue stesse considerazioni!!! Bocciarla no perché non è malaccio e la uso tuttora, il packaging è comodo e pratico... Però boh, si può vivere benissimo anche senza!!!

RamblinRose ha detto...

esaattamente! xD

Il blog di Ivana ha detto...

anch'io ho fatto la corte a questa palette e volevo prenderla poi, però, non mi convinceva, provandola, la farinosità delle ciale. Tu mi hai confermato tutto !!! thanks.....

Il blog di Ivana ha detto...

ciale sta per "cialde " ?!

Yasin Islam ha detto...

spice "Notify me of follow-up comments?" "Submit the word you see below:"

Vạn Lợi Ô mai ha detto...

ô mai
ô mai Vạn Lợi
ô mai Hà Nội

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...